PEGASO IMMOBILIARE di Elisabetta Senesi
agenziaTop
Casa intelligente: la tecnologia ci serve davvero?

Casa intelligente: la tecnologia ci serve davvero?

Nelle nostre case regnano piccoli apparecchi dalle infinite possibilità di utilizzo! Ma sappiamo davvero sfruttare la tecnologia che abbiamo a disposizione?

Scoprilo ora con Pegaso Immobiliare!

Email, social network, tablet, smart watch, smart speaker, cellulari… Ormai la nostra vita è sempre più connessa alla tecnologia, anche tra le pareti di casa.

La domotica è molto diffusa nelle abitazioni degli italiani: ben 2 cittadini su 3 tra i 25 e i 55 anni hanno dichiarato di possedere almeno un dispositivo smart e di questi, 6 su 10 hanno affermato di aver acquistato recentemente proprio uno smart speaker.

Di cosa si tratta?

In pratica è un dispositivo hardware dotato di una cassa audio, un microfono, una connessione wi-fi e un sistema software di intelligenza artificiale.

Questo assistente vocale digitale dalle potenzialità illimitate, è capace di comprendere i comandi vocali e di riprodurre brani musicali, impostare sveglie e promemoria, dare notizie su meteo e traffico, effettuare ricerche online o chiamate.

E non è tutto.

Se connesso ad altri elettrodomestici e dispositivi (illuminazione, infissi, serrature smart, interruttori ecc.), lo smart speaker diventa il cuore del tuo sistema domotico, l’interfaccia principale che permette di controllare una casa intelligente, accendendo luci ed elettrodomestici, facendo partire il riscaldamento o avviando la tua serie preferita alla TV con il comando vocale.

Le vendite di questi apparecchi negli ultimi anni hanno registrato un vero e proprio boom, grazie anche al prezzo sempre più accessibile e ad una maggiore semplicità di utilizzo.

La nostra casa ci ascolta… troppo?

Gli italiani, dopo la corsa allo smart speaker, sembrano cominciare ad avere qualche perplessità.

Infatti molti oggi dimostrano di non sfruttare pienamente le potenzialità dello strumento, spesso usato semplicemente come apparecchio per ascoltare canzoni, mentre altri iniziano a guardarlo addirittura con un po’ di diffidenza.

Il motivo è molto semplice.

Dato che per poter eseguire i comandi questi strumenti devono in qualche modo stare sempre all’erta, talvolta si attivano e restano con il microfono acceso in attesa dell’arrivo del comando giusto anche quando non è richiesto.

Secondo uno studio della Northeastern University gli smart speaker presenti nelle nostre case possono attivarsi fino a 19 volte al giorno senza aver effettivamente ricevuto alcun comando, registrando ogni volta un massimo di 43 secondi.

Un dato apparentemente spaventoso in ottica di privacy, ma che deve essere contestualizzato per essere compreso del tutto, senza rischiare di cadere in teorie complottiste.

In realtà le registrazioni effettuate dal dispositivo, sia quelle volontarie che quelle involontarie, vengono studiate ed inserite all’interno del software con l’obiettivo di raccogliere informazioni utili al miglioramento del sistema di riconoscimento vocale, correggendo eventuali incomprensioni e implementando nuove funzionalità.

A quanto pare si tratta comunque di registrazioni che non riportano il nome o l’indirizzo dell’utente, ma soltanto il numero di serie del dispositivo e che permettono al dispositivo di imparare e diventare sempre più intelligente.

E tu, che cosa ne pensi?

Credi che la tecnologia sia indispensabile per gestire in modo comodo e pratico le tue attività in casa?

Raccontacelo in un commento!

Se stai cercando una nuova abitazione da personalizzare sulla base dei tuoi gusti e delle tue abitudini (con o senza tecnologia wink ), Pegaso Immobiliare è pronta ad aiutarti a realizzare il tuo progetto.

Contattaci per maggiori informazioni!

Elisabetta Senesi

Scegli di essere informato!!!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie e approfondimenti interessanti sul mondo immobiliare

Oppure...

Iscriviti tramite Facebook
©2019 PEGASO IMMOBILIARE di Elisabetta Senesi - P.IVA 02011370505